De Twitter policy e di altri demoni: censura e libertà gen17

Tags

Related Posts

Share This

De Twitter policy e di altri demoni: censura e libertà

Censura, libertà, diritto, ideologia…

Twitter è una piattaforma di comunicazione basata sulla condivisione pubblica di idee e opinioni. È possibile utilizzare i nostri servizi per discutere di questioni controverse. Come politica, non interveniamo nelle controversie tra gli utenti”. Qual è allora il confine tra libertà d’opinione e contenuto offensivo? Un social network, o meglio una multinazionale quotata in borsa, deve intervenire tempestivamente nella moderazione dei contenuti oppure aspettare per non collassare nella censura? Viviamo in una delle Nazioni più controllate al mondo – reporter senza frontiere classifica l’Italia al 57º posto per la libertà di stampa – e forse basta questo dato per rispondere, ma fare una riflessione in merito non può fare altro che giovare alla crescita intellettuale. Ognuno avrà la propria idea riguardo questa storia, siamo un popolo di ferventi opinionisti, non dimentichiamocelo… ma uno sforzo di ascolto e confronto possiamo permettercelo, credo.

Leggi l’articolo completo sul Corriere della Sera.

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Share on TumblrEmail this to someone